Importance of Calibration - Honeywell Analytics

La causa più comune di anomalie dei sensori catalitici è legata alla degradazione delle prestazioni provocata dall'esposizione a determinati avvelenanti. Pertanto è fondamentale che qualsiasi sistema di monitoraggio dei gas sia non solo tarato al momento dell'installazione, ma anche controllato regolarmente e tarato nuovamente se necessario I controlli devono essere eseguiti utilizzando una miscela di gas standard attentamente calibrata, in modo da poter impostare correttamente i valori dello zero e "span" sul controller.

I codici di procedura come la norma EN 60079-29-2 descrivono i requisiti di legge per la taratura dei rilevatori di gas infiammabili (% LEL) e forniscono anche indicazioni sulla taratura dei rilevatori di gas tossici (nota: in futuro, i rilevatori di gas tossici saranno soggetti a requisiti legali in relazione alla taratura). Normalmente i controlli devono essere eseguiti a intervalli settimanali per il primo periodo; successivamente la frequenza può essere ridotta via via che aumenta l'esperienza degli operatori. Nei casi in cui sono necessari due livelli di allarme, in genere il livello più basso viene impostato in corrispondenza del 20-25% del LEL e quello più alto in corrispondenza del 50-55% del LEL.

I sistemi più vecchi (e più economici) richiedono la presenza di due persone per i controlli e la taratura: una per esporre il sensore a un flusso di gas e un'altra per controllare il valore indicato sulla scala dell'unità di controllo. Quindi vengono eseguite le regolazioni agendo sui potenziometri di zero e span del controller finché il valore indicato non corrisponde perfettamente alla concentrazione della miscela di gas.

È necessario ricordare che per eseguire regolazioni all'interno di un involucro antideflagrante si dovrà scollegare preventivamente l'alimentazione elettrica e ottenere l'autorizzazione ad aprire l'involucro stesso. Oggi esistono numerosi sistemi che richiedono la presenza di una sola persona per la taratura e consentono di eseguire tale procedura direttamente sul sensore. Ciò riduce considerevolmente i tempi e i costi della manutenzione, soprattutto quando i sensori si trovano in posizioni difficili da raggiungere, come ad esempio nel caso delle piattaforme petrolifere offshore. In alternativa, attualmente sono disponibili sensori a sicurezza intrinseca (IS) che consentono di eseguire la taratura in remoto, ad esempio in un deposito utilizzato per la manutenzione. Dal momento che questi sensori sono a sicurezza intrinseca, possono essere utilizzati per rimpiazzare i sensori che devono essere sostituiti in loco, senza necessità di arrestare preventivamente il sistema. 

Pertanto è possibile eseguire la manutenzione "a caldo" del sistema, con un notevole risparmio di tempo e denaro rispetto ai sistemi convenzionali.